Carie e degenerazione strutturale del dente. Come prevenirle

 

carie dentali

Carie dentali e degenerazione della struttura ossea!Con la salute dei nostri denti non si scherza!Ecco come prevenire e curare tutto questo in modo naturale

La Carie è un’ acerrima nemica dei nostri denti. Pensate che, un tempo, essa era la causa principale della perdita dei denti. Non a caso, le persone più anziane, ignari di diversi fattori scatenanti, si presentano per lo più privi di denti, soprattutto i principali.
E’ chiaro che la pulizia dentale e la formazione della placca batterica sono i due fattori responsabile idel processo degenerativo del dente.
La prevenzione è una cosa fondamentale in tutto ciò!
Ovviamente quando il danno è grave si ricorre a tecniche di ortodonzia, in altri casi, è possibile prendersi cura della salute dei propri denti attraverso rimedi naturali efficaci.

MA COS’E’ UNA CARIE?

La carie è una malattia che porta alle degenerazione dei tessuti dentari: lo smalto e la dentina. Inizialmente corrode lo strato superficiale, poi, inizia ad intaccare la parte più profonda fino ad arrivare alla polpa del dente (tessuto molle che ingloba anche il nervo)
Le cause della formazione di carie sono diverse:

  • Cattive igiene orale
  • Scompensi ormonali
  • Carenza di Vitamina A e D
  • Dieta scorretta
  • Cibi troppo dolci ed acidi
  • Carenza di calcio
  • Basse difese immunitarie

 

.Riconoscere una carie non è sempre semplice perchè in alcuni casi essa non presenta alcun sintomo.

A causarla sono dei piccoli batteri presenti nel cavo orali i quali proliferano in mancanza di una corretta pulizia  del dente o di tutta la bocca. Qui tendono a trovare il loro habitat adatto ed attecchiscono al dente formando quella che comunemente chiamo placca. Quando il loto attacco si fa più forte, questi batteri riescono a dissolvere la matrice minerale e organica del dente, creando lesioni cavitate: carie!

COME PREVENIRE LA CARIE E IL PROCESSO DEGENERATIVO DEL DENTE

Ovviamente è importante lavarsi accuratamente i denti ed usare il filo interdentale per arrivare là dove lo spazzolino non riesce.
Fare una pulizia dei denti ogni 6/8 mesi e evitate cibi troppo acidi che rendono il pH troppo basso. Detto questo, ci sono delle tecniche semplici e naturali che purificano la bocca da batteri e germi:

OIL PULLING:
Questo metodo è stato molto utilizzato anche nel passato e per questo è molto conosciuto. Si tratta di pulire a fondo la cavità orale eliminando i batteri e disintossicando la bocca da ogni tipo di germe presente.
Ciò che servirà è un cucchiaio di olio dio cocco da mettere in bocca! Ovviamente non dovrete ingerirlo ma solo fare degli sciacqui energici per almeno 3 minuti. Dopodiché sputate il tutto.
Al termine di questa pulizia potete risciacquare la bocca con normale dentifricio!
Ripetete questa tecnica due volte al giorno per almeno una settimana.

BICARBONATO E ACQUA OSSIGENATA
Esso garantisce una sorta di effetto barriera contro gli agenti che attaccano lo smalto.
Prendete mezzo bicchiere di acqua ed aggiungete un cucchiaino di bicarbonato e 4 gocce di acqua ossigenata.
Fate 2 o 3 sciacqui dopo aver pulito i denti accuratamente. Non esagerate con le dosi per evitare di rovinare lo smalto.
Basta una o due volte a settimana!
Se volete avere anche uno smalto più bianco e un alito fresco, potete pulire i denti con un mix del tutto naturale fatto in casa. Vi servirà un bicchierino di aloe vera nel quale aggiungerete un cucchiaino di menta e di salvia essiccate. Aiutandovi con uno spazzolino.

SE GIA’ E’ IN CORSO UNA CARIE?
ECCO COME POTETE BLOCCARE IL PROCESSO DEGENERATIVO

Se i vostri denti presentano già delle carie, ovviamente il consiglio principale è quello di rivolgersi al più presto ad un dentista per farvi curare ed evitare che poi peggiori portandovi problemi più seri. In ogni caso per evitare che il problema degeneri ulteriormente è opportuno prendere alcuni accorgimenti. VEDIAMOLI INSIEME

Eliminate dalla vostra dieta i ci troppo acidi.
Essi attaccano lo smalto del dente e lo rovinano nel tempo.
L’usura da cibi e bevande acide è molto comune e avviene ogni giorno semplicemente mangiando! Per questo motivo è buona cosa adottare una dieta sana e bilanciata preferendo acqua al posto ci bibite gassate o succhi di agrumi.
Fate molta attenzione al vino, esso favorisce l’usura del dente rendendolo maggiormente vulnerabile all’attacco di batteri. Evitare di mangiare alimenti eccessivamente dolci.
I succhi di arancia, benchè salutari per l’elevato apporto di vitamine, possono risultare deleteri per il denti, soprattutto se già malati, Questo perchè l’acido del succo d’arancia riesce ad indebolire lo smalto duro del dente; dunque dopo aver bevuto la vostra spremuta, è preferibile lavare i denti!
Ma non solo…  Fate attenzione all’insalata! O meglio a come la condite…Infatti utilizzare troppo aceto potrebbe modificare visibilmente l’aspetto del dente.
Attenzione anche al fumo. Oltre a far male ai polmoni e alla circolazione sanguigna è deleterio per i denti. Moderate la vostra voglia di fumare e, se ci riuscite, cercate di eliminarlo del tutto.
Mi raccomando: evitate come la peste tutte le caramelle soprattutto quelle che tendono ad attaccarsi al dente.

QUANTO E’ IMPORTANTE IL GIUSTO pH?

La risposta è una sola: Importantissimo.
Il pH solitamente varia tra 0-14, se assumiamo cibi con un pH inferiori a 5,3 siamo in presenza di alimenti acidi.Per comprendere meglio cosa è opportuno mangiare e cosa no, vi diamo una serie di indicazioni:

I CIBI DA EVITARE

  • Succhi di mela, arance o limone
  • Fumo
  • Alcool
  • Carne rossa
  • Arance a spicchi
  • Uva
  • Ananas
  • Fragole e
  • Miele
    Ma prestate attenzione anche a
  • Ciliege
  • Cibi sott’ aceto
  • Pomodori e
  • Gelato (soprattutto se alla frutta)

I CIBI DA PREDILIGERE

  • Insalata
  • Broccoli
  • Noci
  • Mandorle
  • Carne Bianca
  • Carote
  • Zucchine

 
Copyrighted.com Registered & Protected 
3MMS-XZ66-1ZND-LAH5

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.
(Visitato 374 volte, 1 visite oggi)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...
loading...

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *