Cavolo Romano per trattare varie patologie!Era “provvidenziale medicina” già nell’antichità.Tutte le virtù

Cavolo Romano

Il Cavolo Romano è indicato per il trattamento di tante patologie.La sua importanza vanta una storia millenaria che arriva fino a noi.Ecco gli usi e le dosi

La diffusione del cavolo romano risale all’antichità tanto che già ai tempi dei Greci e dei Romani era conosciuto come “provvidenziale medicina”. Ancora oggi se ne decantano i benefici…
Era coltivato da millenni e apprezzato non solo come pietanza infatti a considerato un ortaggio sacro ed era utilizzato per curare molti disturbi tra cui: ulcere, ferite, irritazioni ed infezioni. Vi basti pensare che il cavolo romano era veniva mangiato primi dei banchetti al fine di attutire gli effetti dell’alcool.
MA NON SOLO… veniva usato come lassativo naturale e sedativo per tosse e raffreddore.
I greci soprattutto utilizzavano il decotto di foglie, da bere caldo o freddo, per beneficiare delle innumerevoli vitamine, purificare l’apparato digerente e curare eventuali infiammazioni.

A seguito di ricerche e studi effettuati possiamo affermare che il suo campo d’azione è davvero molto vasto:

  • è vermifugo,
  • emolliente
  • anti anemico.
  • E’ un importante antitumorale, per cui mangiarne un pò (soprattutto quando è stagione) favorisce a mantenere il naturale equilibrio rigenerando i tessuti morti
  • Grazie all’ elevata concentrazione di vitamina C, come altri cavoli o broccoli, è in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi.
  • Favorisce la produzione di emoglobina
  • E’ un ottimo cicatrizzante
  • Diuretico
  • Teniamo presente che il broccolo romano è composto per il 92% da acqua, ed ha una concentrazione elevatissima di sali minerali, in particolar modo: zolfo, potassio, magensio, fosfoso e calcio.
    Proprio grazie a questa combinazione, cavoli e broccoli sono depurativi, remineralizzanti e favoriscono la rigenerazione dei tessuti contrastando l’azione degenerativa dei radicali liberi.

All’ interno del cavolo romano possiamo trovari tante vitamine: protovitamina e vitamina A, vitamina B1, vitamina B2, vitamina B9, vitamina PP, vitamina C, vitamina K), minerali (fosforo, calcio, ferro, zolfo, potassio, rame, magnesio, iodio) ed antiossidanti (flavoni, isotiocianati, sulforafano, vitaminaE. La più importante è la vitamina C largamente presente. Essa è in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi. Tra gli isotiocianati presenti in questo alimento spicca il sulforafano, sostanza capace di combattere le cellule cancerogene.

Non bisogna avere paura nel mangiare questo alimento. Non fa assolutamente male ma soprattutto ha un basso apporto calorico tanto che 200 gr di prodotto contengono solo 50 kcal.

Potete decidere di mangiare il Cavolo sia crudo che cotto.
CRUDO: condendolo come se fosse insalata, e quindi aggiungendo: olio, limone e un pò di sale.
COTTO: lesso, al forno, ripassati in padella con dell’olio di oliva o magari sotto forma di zuppa. Per renderla più golosa potete aggiungere 2 patate, un porro e una carota.

COME FARE IMPACCO DI CAVOLO ROMANO PER LA SALUTE DELLA PELLE

Il cavolo non è importante solo in cucina. Potete utilizzarlo anche per fare degli impacchi naturali per la pelle del viso o di tutto il corpo.

  1. Prendete 150 gr di cavolo crudo e pestatolo in un mortaio. Se non avete il mortaio fatelo con il mixer.
  2. Aggiungete 1 cucchiaio di miele e amalgamatelo
  3. Ora è il turno dell’ olio di oliva. Vi basterà mettere un cucchiaino nel composto.

Se la vostra pelle presenta degli arrossamenti cutanei aggiungete del tè verde. In questo modo il composto risulterà più liquido per cui dovrete andare a modificare la grammatura del cavolo per bilanciare la maschera.

Applicate la vostra mistura sul viso (ma anche sul collo o sulle mani) lasciatela agire per 15 minuti ed ogni tanto fate dei massaggi circolari. Trascorso il tempo necessario risciacquate ed applicate la crema che usate abitualmente.
Dopo una sola settimana di trattamento noterete risultati straordinari. PROVARE PER CREDERE

Copyrighted.com Registered & Protected 
DAE6-Q5B1-WZD6-NI6Z

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.
(Visitato 1.332 volte, 1 visite oggi)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...
loading...

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *