Zenzero: ecco come coltivarlo in casa o in un vaso sul balcone

coltivare zenzero in casa vaso

Lo zenzero è una pianta che non richiede cure particolari ma solo qualche piccolo accorgimento per la sua coltivazione.Ecco come coltivare lo zenzero in casa o in un vaso sul balcone.

Vi abbiamo già parlato delle numerose proprietà medicinali dello zenzero, e della sua utilità in cucina e nel preparare delle ottime tisane. Oggi vi spieghiamo invece come coltivare lo zenzero in vaso sul balcone o in terra nel proprio orto.

Il procedimento è abbastanza semplice: lo zenzero, infatti, è una pianta che non richiede cure particolari ma solo qualche piccolo accorgimento per la sua coltivazione, inoltre puoi crescere facilmente lo zenzero sia nel tuo orto in casa che in vaso magari sul balcone. Se preferisci coltivarlo nel tuo orto è sempre preferibile tenerlo prima in un vaso fino alla crescita dei primi germogli, per poi trapiantarlo.


Per avviare la coltivazione dovete innanzitutto procurarvi un tubero o rizoma, così sono chiamate le radici dello zenzero, con qualche germoglio. I rizomi li potete trovare nei supermercati della grande distribuzione, ma è sempre meglio acquistare rizomi biologici altrove, quelli che trovate al supermercato potrebbero essere stati trattati con delle sostanze in grado di ritardarne la germogliazione.
Se la radice che avete acquistato non presenta germogli, niente paura! Basta metterla a bagno in acqua tiepida per tutta la notte, per far crescere qualche germoglio e prepararla per la semina.

Se il rizoma ha più germogli di crescita potete anche tagliarlo in più pezzi, ognuno con almeno una coppia di germogli, e ricavare così più piante da un unico tubero.

Teniamo a precisare che il momento giusto per iniziare a coltivare lo zenzero va dalla fine dell’inverno fino all’inizio dell’estate.

Ecco infine come coltivare lo zenzero in pochi semplici passi.

1) Riempi il vaso di almeno 40cm con una parte di concime e tre parti di terriccio. La terra deve essere soffice e ben drenata per far defluire l’acqua.

2)  Metti la radice di zenzero nella terra con i germogli verso l’alto (come in foto sopra), aggiungi qualche altro centimetro di terra ma senza coprire i germogli.

3)  Inumidisci la terra ma non eccessivamente, evita il ristagno d’acqua e tieni il vaso in un luogo caldo ma non troppo.

4) Mantieni l’umidità del terreno costante, innaffia poco e spesso.

5) Nella prima fase di sviluppo tieni lo zenzero in un posto con poca luce e temperatura intorno ai 20-22°C. Nei mesi invernali quindi, per mantenere tale temperatura dovresti togliere il vaso dal balcone per portarlo all’ interno.

Per raccogliere lo zenzero, di solito dopo 8-10 mesi se le condizioni per la crescita sono ideali, è necessario attendere che le foglie siano diventate di colore giallastro. Se lasci i nuovi rizomi cresciuti nel terreno per troppo tempo, può diventare fibroso e poco saporito.

Dai procedimenti sopra descritti si è ben capito che coltivare lo zenzero è quasi come coltivare le patate, per chi avesse già esperienza con queste ultime, non dovrebbe avere alcun tipo di problema con lo zenzero.

Zenzero
La spezia miracolosa che rivitalizza e ringiovanisce l’organismo

Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere

€ 9.9

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.
(Visitato 498 volte, 1 visite oggi)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...
loading...

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *