Attenzione! I mal di testa non sono tutti uguali. Ecco quando un mal di testa deve destare preoccupazione!

Mal di testa

Attenzione, non tutti i mal di testa sono uguali. Ecco quali sintomi devono destare la vostra preoccupazione.Non sottovalutate il problema.
Ecco cosa devi sapere

 

A tutti è capitato di soffrire di mal di testa, spesso la causa è legata a stress eccessivo, accumulo di tensione, alimentazione sbagliata o sinusite.
In media la cefalea è un disturbo ricorrente la cui durata cade di norma nell’ intervallo fra le 4 e le 72 ore e colpisce uomini donne e bambini senza distinzione.

Purtroppo quello che è opportuno sapere è che non sono tutti quanti uguali ed è importante saperli distinguerli per riconoscere le cause e i sintomi che determinano questi dolori.
Ogni tipologia di mal di testa colpisce zone differenti ed ha sintomi che differiscono l’uno dall’ altro.

MA QUAL E’ IL MAL DI TESTA CHE DEVE DESTARE PREOCCUPAZIONE?
E QUALI SONO I SINTOMI?

Il mal di testa insolito può comparire all’improvviso ed è caratterizzato da:
– Dolore persistente per molte ore
– Intensità del dolore intermittente ed irregolare
– Comporta offuscamento della vista
– Difficoltà nel linguaggio
– Confusione e a volte anche convulsioni
– Spesso può associarsi anche a nausea e febbre medio/alta

Se siete dinanzi ad una cefalea forte che vi da tutti questi disturbi è bene contattare il medico immediatamente. Là dove non fosse possibile è opportuno recarsi al pronto soccorso per farsi assistere e permettere ai medici di fare accertamenti e, se necessario, un tac.

Se il dolore non passa con analgesici comuni, evidentemente il problema è abbastanza serio per questo non è il caso di attendere e far trascorrere del tempo prima di agire.

Molte volte questi disturbi complessi possono insorgere in seguito a traumi da caduta che causa aumento della pressione nel cervello.

ALTRI TIPI DI MAL DI TESTA

Mal di testa a grappolo: Questa tipologia di dolore è una delle più problematiche e dolorose. Il nome deriva dal fatto che il dolore colpisce ripetutamente colpendo secondo lo stesso schema dando luogo ai cosiddetti “grappoli”. Gli attacchi di solito si verificano con estrema regolarità nell’ arco delle 24 ore e il ciclo dei grappoli normalmente è stagionale.
Tuttavia non è molto comune e si verifica poche volte con un’ incidenza di circa 2-3 volta l’anno.
Può dipendere da:
Fattori ormonali.
– Squilibri dei neurotrasmettitori.
I fattori scatenanti possono essere vari:
– Fumo
– Sesso
– Età
– Familiarità

Mal di testa pulsante: Sopraggiunge all’ improvviso e si scatena in pochissimo tempo. E’ legato ad uno stress che colpisce il cervello e crea squilibri in esso. E’ accompagnato da dolori molto forti ed insistenti. Può essere legato ad un trauma.

Mal di testa di tipo tensivo: La cefalea di tipo tensivo è la più frequente ( colpisce in genere il 90% delle volte). È caratterizzata da dolore di qualità gravativo-costrittiva al capo. E’ associato ad un aumento del tono dei muscoli del capo e della nuca. Da qui infatti, deriva il suo nome “tensivo”.
E’ possibili distinguere questo tipo di cefalea perché è come una forte sensazione di compressione della testa, come se si stesse riempiendo.
Le cause possono essere diverse:
– Stress
– Pasti irregolari
– Riduzione delle ore di sonno
– Vita sregolata
– Affaticamento della vista
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook


Mal di testa da sinusite: Il mal di testa non è sempre causato da problemi dei seni nasali o del naso, l’ emicrania può quindi causare dolore nelle terminazioni nervose all’ interno o nelle vicinanze dei seni nasali.
Le cause:
– Ambiente troppo umido.
– Raffreddamento
– Temperature basse e congestione
I sintomi:

  • dolore e pressione intorno agli occhi, nelle guance e sulla fronte,
  • dolore nell’arcata dentale superiore,
  • febbre e brividi,
  • gonfiore alla faccia,
  • naso pieno,
  • muco nasale giallastro o verdastro.

Copyrighted.com Registered & Protected YFGH-RMKX-BI4Y-5WTQ

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.
(Visitato 10.683 volte, 2 visite oggi)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...
loading...

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *