Lo sciroppo allo Zenzero in grado di calmare e curare la tosse ma non solo…Ecco come farlo

Sciroppo-allo-zenzero

Mai provato a fare lo sciroppo allo zenzero FAI DA TE?E’ ottimo per la calmare e curare la tosse ma non solo… Ecco come si prepara e in cosa è efficace!

 

In periodi come questi… Tra febbre, virus ed influenze ecco un rimedio davvero molto efficace per aiutare a curare la tosse e il raffreddore in modo naturale.
Alla base di tutto vi è lo zenzero! Una pianta davvero utile non solo in cucina…Le sue proprietà benefiche sono davvero tante da essere considerata VERSATILE; inoltre grazie al suo potere antinfiammatorio è un alleato prezioso della salute.

Lo zenzero aiuta la digestione, è un antidolorifico eccellente per il mal di gola, può alleviare il mal di testa e calmare i dolori mestruali, stimola il sistema linfatico, aiuta in caso di nausea e calma la tosse.

Per questo motivo oggi volgiamo proporvi un efficace rimedio naturale per combattere e curare tosse raffreddore realizzando uno sciroppo a base di miele, limone e, ovviamente; zenzero!

Il miele è indicato per combattere e lenire il mal di gola…
Il limone è ricco di Vitamina C e combatte i sintomi del raffreddore…
Lo Zenzero è un decongestionante naturale con proprietà antinfiammatorie…

ECCO LE DOSI NECESSARIE PER REALIZZARE LO SCIROPPO ALLO ZENZERO:

  • Miele (possibilmente biologico)
  • Radice di Zenzero
  • 2 Limoni (biologici)
  • Acqua naturale
  • Successivamente vi occorrerà filtrare il tutto e conservarlo in un barattolo di vetro ben chiuso.

Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook


Per la preparazione occorre fare 2 diversi passaggi:

PARTE 1
– Prima di tutto bisogna sbucciare un pezzetto di radice di zenzero e tagliarla a fettine molto sottili.
Grattugiate la scorza due limoni(possibilmente di produzione biologica) e spremetene il contenuto
Prendete circa 200/300 ml di acqua e mettetela in una pentola aggiungendo 1/4 di tazza di fettine di zenzero, 2 cucchiai di limone grattugiato. Lasciate bollire il tutto per circa per 5 minuti. Filtrare la soluzione e metterla da parte.

Dopo aver fatto tutto ciò, continuate…

PARTE 2:
Versando una tazza di miele (anche esso possibilmente biologico) in un pentolino e continuate a mescolare piano fino a che il tutto non si sarà sciolto e amalgamato. Fate il tutto a fuoco molto basso al fino di NON farlo bollire.
Prendete l’altro composto fatto in precedenza ed unite il tutto assieme al succo dei due limoni precedentemente grattugiati.
Una volta uniti tutti gli ingredienti, continuate a mescolare per 25 minuti o comunque fino a che il vostro composto non avrà una consistenza compatta e densa come quella dello sciroppo. RICORDATE: non fare mai bollire il composto ma tenete i fornelli con un fuoco molto basso.
 Successivamente filtrate il tutto e riponete il composto in un vasetto a chiusura ermetica. E’ buona cosa lasciare raffreddare il liquido prima di richiudere il vostro barattolo.

…E LO SCIROPPO E’ PRONTO 🙂

Vi basterà assumere uno o due cucchiai al giorno…Ma senza esagerare poichè è un composto abbastanza zuccherato.
Tale sciroppo allo zenzero può essere assunto anche da bambini.
Inoltre avendo 2 limoni spremuti, per chi soffre di stitichezza può non essere molto indicato per questo è buona cosa non abusarne!

RIFERIMENTI:
– http://genitoricrescono.com/sciroppo-tosse-casa/
– http://www.medimagazine.it/rimedi-naturali-sciroppo-per-tosse-fatto-in-casa/

 

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.
(Visitato 3.443 volte, 20 visite oggi)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...
loading...

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *