Ecco le tre piante che combattono attivamente il DIABETE ma non solo…Scoprile

diabete

Ecco le 3 piante che rappresentano un valido aiuto per combattere e curare il DIABETE ma non solo! I loro benefici sono davvero innumerevoli. SCOPRILE ORA

IL DIABETE…

Purtroppo questa è una malattia molto presente nella realtà di ogni giorno e colpisce più individui di quanti se ne immaginano.
Diamo qualche numero:
Il Diabete è quarta causa di morte nel pianeta. Può sembrarvi assurdo ma è così. Ancor più impressionante è il trend di crescita che si sta avendo in questi ultimi anni: le persone affette da questa patologia sono passate dai 30 milioni (negli anni ’90) ai 177 milioni nel 2001.
Ma non è finita qui… Nel 2008 si sono registrati oltre 246 milioni. Vale a dire il 5,9% della popolazione mondiale.
In Italia invece abbiamo circa  3,5 milioni di malati ovvero il 4,5 % della popolazione totale.
Evidentemente c’è qualcosa che non va nell’alimentazione e in quelle che sono diventate le abitudini di vita di moltissimi individui.

Per tale motivo è fondamentale poter gestire il diabete e saperlo fare nel miglior modo possibile per scongiurare differenti patologie che col passare del tempo possono sfociare in complesse diagnosi e problemi più seri.

Ovviamente se dalle analisi osservate che i valori non sono nella norma è buona cosa rivolgersi ad un medico per farvi prescrivere qualche farmaco ma soprattutto per farvi fare una visita approfondita e fugare ogni dubbio. In aggiunta alle indicazioni del medico potete affidarvi anche alle piante terapautuche.
COSA SONO?
Sono vere e proprie piante medicinali che grazie alle loro proprietà benefiche sono un validissimo aiuto per la salute e il benessere del corpo. Non solo per il diabete, bensì a 360°.
Stiamo parlando di tre piante in particolare: IL FIENO GRECO, LE FOGLIE DI PAPAIA E IL BASILICO SACRO.

IL BASILICO SACRO.

Basilico sacro

Conosciuto anche come tulasi. Questa è una pianta sacra molto conosciuta nella tradizione indiana.
Questa tipologia di basilico è rinomato nella medicina ayurvedica per via delle sue proprietà benefiche.
Oltre ad essere indicato come antibatterico e per favorire la digestione, è un ottimo anti stress e può favorire l’abbassamento della febbre. MA NON SOLO…. è fondamentale per abbassare il colesterolo e i livelli di zuccheri nel sangue quando questi sono troppo elevati e abbassa la pressione sanguigna.
Potrete trovarlo in erboristeria ed è possibile assumerlo sotto forma di tisana!

FIENO GRECO.

Fieno grecoIl fieno greco è una una pianta di cui l’uomo ha imparato ad estrapolarle i benefici. Inizialmente era utilizzata come cibo da dare in pasto agli animali. Oggi le cose sono diverse. Si è visto che è una fonte di vitamine, in particolare la vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B. Apporta molti sali minerali come calcio e ferro ed ha un ruolo fondamentale per coloro che soffrono di diabete alto. Pensate che è un alimento ipoglicemizzante, la cui assunzione è efficace per abbassare il livello di glucosio nel sangue. Il fieno greco aiuta inoltre a ridurre i livelli di colesterolo, grazie al suo contenuto di fibre e di lecitina.

Inoltre ridona vigore ed energia.

FOGLIE DI PAPAIA.

Foglie di papaia

Le foglie di papaia a differenza del frutto risultano essere molto amare a causa della loro alta concentrazione di fitonutrienti.
Sono indispensabili in quanto aiutano l’intero apparato digerente nel corretto funzionamento, soprattutto nello smaltimento delle proteine. Efficaci per curare stati di gonfiore, indigestioni e altri disturbi.
Le foglie di papaia hanno anche proprietà antispasmodiche, analgesiche e anti batteriche.
Esse sono molto ricche di minerali come calcio, ferro, sodio, potassio, magnesio e manganese.
Le sue proprietà benefiche sono davvero fondamentali per coloro che soffrono di diabete.


E’ importante assumere le foglie di papaia per 2 motivi validissimi:
1) Aumentano la produzione dell’insulina e fanno si che essa svolga la sua corretta funzione. In questo modo si riesce a mantenere un livello base di glucosio nel sangue senza avere picchi glicemici eccessivamente elevati. La scarsa sensibilità all’insulina è la causa del diabete di tipo 2, che provoca inefficiente assorbimento di glucosio da parte delle cellule.
2) Alcuni studi clinici hanno dimostrato e confermato che gli estratti di foglie di papaia contengono antitumorali. Quindi con l’assunaione di queste sostanze si ha l’inibizione della crescita delle cellule del cancro.

La foglia fresca e non essiccata è usata come un potete antisettico. Esse possono essere anche essere essiccate e cotte per farvi un te per il quale vi basteranno 10 foglie in mezzo litro di acqua.
Potrete trovarle anche queste in erboristeria sotto forma di capsule o di polveri.

Copyrighted.com Registered & Protected 0QZT-ASUW-BJE4-4OHO

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.
(Visitato 13.553 volte, 2 visite oggi)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...
loading...

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Ecco le tre piante che combattono attivamente il DIABETE ma non solo…

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *