La scienza fa passi avanti: Presto sarà disponibile l’insulina in pillole. SCOPRI I DETTAGLI

Insulina in pillole

Non è immaginazione ma realtà! Presto sarà disponibile l’ insulina in pillole: un grande passo della scienza e una speranza per i malati di diabete. LEGGI

Non è solo un’ immaginazione…E’ pura realtà! Stiamo parlando dell’ avvento dell’ INSULINA IN PILLOLE.
Dunque, non più spiacevoli e fastidiose punturine. Presto qualcosa cambierà e rivoluzionerà le abitudini di tutti i malati di diabete di tipo 1. Ovviamente in positivo….

Purtroppo questa è una malattia che è in continua evoluzione, sempre più soggetto risultano affetti da diabete. Pensate che negli ultimi anni è aumentata l’incidenza di tale malattia. Compare prevalentemente in un età compresa tra i 50 e i 60 anni ma può insorgere anche bambini. In quest’ultimo caso si parla diabete giovanile.

QUANTO E’ IMPORTANTE L’ INSULINA PER IL NOSTRO ORGANISMO?

L’insulina è un particolare ormone prodotto dal pancreas la cui presenza è fondamentale per il nostro organismo perchè consente al glucosio circolante nel sangue di entrare nelle cellule, dove è utilizzato come deposito di energia.

Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook


Il glucagone è l’ormone pancreatico con azione contrapposta a quella dell’insulina e promuove la fuoriuscita del glucosio dalle cellule.
Per cui insulina e glucagone regolano il flusso in entrata e in uscita del glucosio mantenendo stabili i valori di glicemia. Se uno dei 2 funziona male c’è un problema.
Per questo motivo la mancanza o la carenza di insulina impedisce al glucosio presente nel sangue di entrare nelle cellule, inoltre, l’eccesso di glucagone determina il flusso contrario che genera un immancabile aumento della glicemia nel sangue…Dunque DIABETE!

Stando alle ultime scoperte scientifiche, ben presto, l’iniezione diventerà un lontano ricordo e questo grazie ad uno studio approfondito condotto negli Usa da Oramed Pharmaceuticals la quale ha già sperimentato una particolare formula specifica per i pazienti affetti da diabete di tipo 2.
L’impegno profuso sa Oramed Pharmaceuticals ha portato allo studio di tecniche e mezzi nuovi per affrontare il problema del diabete.
Su uno studio sperimentale fatto su 25 pazienti, si sono visti risultati positivi che non lasciano dubbi.
Quest’azienda però non è l’unica  a volersi accaparrare l’ingaggio, il quale potrebbe fruttare miliardi di dollari. A concorrere con essa c’è anche l’azienda Novo Nordisk.

Miriam Kidron, Chief Scientific Officer ha commentato: “Siamo molto soddisfatti del risultato di questo studio e non vediamo l’ora di comunicare i risultati alla comunità scientifica”.
A prescindere da chi avrà l’onere di creare tale pillola per il diabete di tipo 1, se tutto va bene, l’ insulina orale potrebbe essere disponibile entro la fine di questo decennio o all’inizio del prossimo. Un traguardo davvero importante per la scienza ma soprattutto per tutti coloro che sono affetti da questa malattia.

Già anni fa ci furono varie case farmaceutiche che disposte a mettere sul mercato prodotti alternativi all’ insulina sotto forma di iniezione. Niente di concreto però…e infatti i vari progetti hanno lasciato spazio al nulla!
Stremo a vedere cosa cambierà nei prossimi anni…

Copyrighted.com Registered & Protected QCSC-IJ4Z-NV9G-RICG

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.
(Visitato 325 volte, 1 visite oggi)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...
loading...

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *